Il Segreto Professionale per i Liberi Professionisti

Tags: , , , , , , ,

 

Il segreto professionale per i liberi professionisti. Cos’è il segreto professionale? E’ un obbligo a carico di alcune professioni che consiste nel non rivelare o pubblicizzare informazioni relative ai propri clienti, di cui vengono a conoscenza i professionisti nell’esercizio delle proprie funzioni.

In linea generale, il segreto professionale, può interessare i liberi professionisti, i lavorati subordinati o anche i dipendenti pubblici. Nell’articolo di oggi, ci occupiamo del segreto professionale per i liberi professionisti.

Nell’espletamento delle loro funzioni, i liberi professionisti hanno l’obbligo di mantenere la riservatezza sui dati sensibili di cui vengono a conoscenza in virtù della propria attività professionale. I diversi codici deontologici professionali disciplinano questi aspetti.

Prendiamo ad esempio il segreto professionale degli avvocati. Il codice deontologico forense, prevede che l’avvocato debba mantenere il segreto ed il massimo riservo sull’attività professionale prestata e su tutte le informazioni che gli vengano fornite dal proprio assistito ed anche su quelle delle quali sia venuto a conoscenza in funzione del proprio mandato professionale.

Come è facile immaginare, l’obbligo del segreto professionale va osservato anche quando il mandato sia stato concluso, non accettato o in caso di rinuncia. Il segreto professionale dell’avvocato, si estende anche a eventuali praticanti o collaboratori di cui l’avvocato si avvale nell’espletamento dell’incarico professionale.

Il codice deontologico degli avvocati stabilisce infatti che l’avvocato deve adoperarsi affinché il segreto professionale sia rispettato anche da parte dei suoi dipendenti, praticanti o consulenti anche occasionali con cui collabora.

Il segreto professionale e le deroghe

Ci sono deroghe al segreto professionale? Si! Prendendo sempre come esempio il segreto professionale di un avvocato libero professionista, egli può derogare all’obbligo del segreto professionale quando quanto appreso può impedire la commissione di un reato di particolare gravità o per lo svolgimento dell’attività di difesa.

Anche per i medici, in taluni casi, vige la deroga del segreto professionale. In particolare, la dottrina medico legale riconosce alcune cause imperative e permissive al segreto professionale. Le cause imperative sono quelle che fanno riferimento a vere e proprie norme legislative che consentono di rivelare il segreto professionale: denunce giudiziarie, perizie medico legali, visite fiscali, ispezioni corporali ordinate nel corso di processi, etc…. Quelle permissive invece sono quelle cause che escludono la colpa di chi rende nota la notizia in quanto non si basano sulla volontà di rendere nota la notizia.

E per gli psicologi? Lo psicologo, libero professionista, che ad esempio, viene a conoscenza del fatto che un suo paziente ha subito un abuso da parte di una terzo soggetto, ha l’obbligo di informare e portare a conoscenza dell’autorità giudiziaria del fatto. Se invece, è il suo paziente ad aver commesso l’abuso, lo psicologo non è obbligato a informare le autorità giudiziarie perché ciò esporrebbe il suo paziente a conseguenze penali.

Cosa comporta la violazione del segreto professionale?

Il segreto professionale assume rilevanza sia dal punto di vista deontologico sia dal punto di vista giuridico. Nel primo caso, il principio di segretezza impone al professionista di non rivelare tutto ciò che gli è stato confidato o che abbia appreso per ragioni professionali. Nel secondo caso, la rivelazione del del segreto professionale senza giusta causa è un reato perseguito dal codice penale.

Per queste ragioni, l’eventuale violazione del segreto professionale generalmente può comportare gravi conseguenze. Il professionista che viola il segreto professionale può andare incontro a conseguenze sul piano civile come la radiazione dall’albo (o ordine professionale) e a conseguenze sul piano penale (come l’applicazione di ammende e sanzioni).

Nessun commento ancora.

Lascia un Commento

reset all fields