Come Gestire i Propri Soldi

Tags: , , , , , , ,

Come gestire i propri soldi? Se anche tu, come tanta altra gente, hai difficoltà a gestire i tuoi soldi e non riesci a vivere dignitosamente con il tuo stipendio o le entrate del tuo lavoro allora leggi fino in fondo questo articolo che ho scritto per te.

In questo articolo ti spiegherò infatti tutto quello che devi sapere per iniziare a gestire meglio i tuoi soldi e cambiare la tua situazione finanziaria.

Ma prima che tu possa allarmarti voglio subito tranquillizzarti su una cosa. Anche se potrà sembrare una cosa difficile da fare, gestire meglio i propri soldi è possibile e tutti possono farlo. Inoltre, se ti attieni scrupolosamente alle mie indicazioni e se ti impegni un po’, sono certo del fatto che non avrai alcun tipo di problema nel fare quello che ti consiglio in questo articolo.

Se vuoi quindi veramente scoprire cosa fare per gestire meglio i propri soldi ti suggerisco di prenderti 5 minuti di tempo libero per dedicarti alla lettura di questo articolo. Leggilo però con un po’ più di attenzione di quella che metti quando leggi un qualsiasi articolo di giornale o di blog. Sono sicuro che alla fine sarai pronto a darmi ragione sul fatto che quello che devi fare non è impossibile. Allora iniziamo subito!

Come gestire i propri soldi

E iniziamo subito sul come gestire i propri soldi in banca. Il primo consiglio che ti do’ è quello di suddividere i propri soldi fra più banche! Se hai più di un conto corrente bancario, puoi mantenere in sicurezza il tuo capitale e potrai anche massimizzare i rendimenti. Infatti, alcune banche più di altre, riescono a offrire tassi di interessi più alti sui propri depositi. Altre invece sono specializzate nell’offerta di prestiti e mutui a condizioni più favorevoli rispetto ad altri istituti bancari. Inoltre, se disponi di un discreto capitale, suddividendo i tuoi soldi in più banche, potrai ridurre la possibilità di subire un’eventuale crisi bancaria che, come immagino saprai, oggi prevede il diretto coinvolgimento degli azionisti, obbligazionisti e correntisti della banca stessa (bail in).

La gestione dei propri soldi e dei propri risparmi deve essere fatta per raggiungere i propri obiettivi di breve, medio e lungo termine. Se vuoi avere il pieno controllo delle tue finanze per prima cosa devi impostare un budget, cioè una sorta di bilancio dove segnare i soldi in entrata e i soldi in uscita.

Ma non è tutto! Devi anche impegnarti a perseguire i tuoi obiettivi, anche se spesso ciò risulta difficile. In tal caso, devi cercare di tenere sempre presente l’obiettivo che vuoi raggiungere e renderlo più reale e concreto possibile.

Quello che devi fare per gestire i tuoi soldi e i tuoi risparmi è quello di creare un portafoglio di investimento ad hoc. Ma cosa è un portafoglio di investimento? Si tratta di un insieme di asset detenuti da una persona per il raggiungimento di un obiettivo finanziario.

La dimensione del portafoglio di investimento dipende dalla somma di tutti gli strumenti finanziari che lo compongono: strumenti azionari, obbligazionari, liquidità, etc… I diversi asset che compongono un portafoglio di investimento presentano diversi livelli di rischio e diversi profili di rendimento per aderire ai bisogni dell’investitore. Chiaro fin qui?

Anche la gestione dei propri soldi contanti assume una certa importanza e spesso, il denaro è uno degli argomenti che due persone trovano più difficile affrontare con calma, sia che si tratti di una coppia, sia che si tratti di due soci in affari.

Molte volte le incomprensioni o la maggior parte dei problemi per questioni di denaro non hanno a che fare con i soldi in sé, ma si tratta piuttosto di un problema di relazione, un problema di fiducia o di timore. Ti faccio un esempio. Un marito che chiede conto alla moglie di ogni uscita di denaro in realtà sta dicendo che ha poca fiducia nelle capacità della moglie di gestire le risorse finanziarie della famiglia! E questo vale anche nel caso di due soci in affari.

Ecco perché, sono dell’idea che bisogna iniziare a parlare di denaro con calma imparando a ragionare su ciò che è stato giusto o sbagliato nelle scelte operate nel corso del tempo. Se riuscirai a stabilire un momento preciso per parlare di questioni economiche con il tuo partner (coniuge o socio), sarà più difficile che nascano incomprensioni o divergenze.

Alcuni consigli per iniziare a gestire al meglio i propri soldi

Qui di seguito ti elenco qualche suggerimento che può esserti utile per tenere sotto controllo i debiti e gestire al meglio i propri soldi:

  • paga subito le fatture e le bollette delle utenze
  • cerca di avere delle riserve di denaro sempre disponibili per far fronte agli imprevisti e a finanziare le uscite “extra”
  • evita di usare la carta di credito per ottenere facilmente del denaro contante
  • annota sempre le entrate e le uscite di denaro
  • stabilisci sempre un budget per le spese da fare
  • impara sempre dai cattivi investimenti
  • paga le tasse e le imposte sul reddito con regolarità (va bene anche rateizzare ma cerca di rendere meno gravoso possibile l’eventuale addebito e soprattutto l’applicazione di sanzioni e interessi galoppanti)
  • risparmia sugli acquisti confrontando e paragonando i prezzi
  • tieniti pronto a cambiare idea quando cambiano le cose (perché le cose e gli eventi della vita possono cambiare in qualunque momento)
  • evita per quanto possibile di richiedere prestiti personali (soprattutto per pagare altri debiti pregressi)
  • non fare promesse che poi non puoi mantenere
  • spendi in maniera appropriata al tuo reddito e insegna ai tuoi figli come gestire meglio i soldi prima che inizino a lavorare
  • se non riesci più a gestire la tua situazione finanziaria non avere timore a parlarne con qualcuno di tua fiducia (un parente, un amico o un consulente)

Conoscevi alcuni di questi consigli per gestire al meglio i propri soldi? Hai avuto modo di utilizzarli in passato? Se si, in quale circostanza?

Ti potrebbero anche interessare:

Nessun commento ancora.

Lascia un Commento

reset all fields