Prescrizione di Fatture e Parcelle

Tags: , , , , , , , ,

Fatture e parcelle non pagate? Siamo alle solite, vero? Sempre la stessa storia. Ma quali sono i termini prescrizionali? E quando decade il diritto ad incassare?

Prima di entrare nel merito,  una piccola precisazione è d’obbligo. Chiariamo, prima di tutto, la differenza tra prescrizione e decadenza.

La prima (prescrizione) è un mezzo con cui il nostro ordinamento giuridico opera l’estinzione dei diritti quando il titolare non li esercita entro il termine previsto dalla legge.

La seconda (decadenza) consiste nella perdita della possibilità di esercitare il diritto per mancato esercizio del termine perentorio. Due termini simili ma giuridicamente differenti. Ma non voglio farti una lezione di diritto, voglio solo spiegarti in parole semplici entro quanto tempo si prescrivono le fatture e le parcelle.

Cominciamo dalle prime.

La perdita del diritto alla riscossione del credito avviene nel caso in cui il proprio diritto non venga esercitato per un delimitato periodo di tempo. I tempi di prescrizione vengono definiti a seconda della tipologia del credito e in generale, salvi i casi in cui la legge dispone diversamente, il credito si prescrive in 10 anni.

Le fatture commerciali inerenti il pagamento delle utenze (luce, acqua, gas, telefono) si prescrivono in 5 anni dall’emissione (come stabilito dall’articolo 2948 n. 4 del codice civile).

In mancanza di contratto e se il rapporto è fra imprese, si applica il disposto della L. 231/2002 (applicazione degli interessi di mora).

Nel caso invece di rapporto tra impresa e privato e non vi è nessun contratto scritto, si applica l’interesse legale.

Nel caso di fatture commerciali emesse da commercianti a consumatori finali per la vendita di merci o prestazioni di servizi, la prescrizione è di un anno, così come previsto dall’articolo 2955 del Codice Civile.

Per interrompere la prescrizione, basta invece inviare una semplice raccomandata con cui si sollecita il pagamento.

Per quanto riguarda invece le parcelle dei professionisti, l’articolo 2956 del Codice Civile prevede in 3 anni la prescrizione presuntiva delle stesse. In linea generale, questo termine decorre dalla prestazione.

Per gli avvocati, i procuratori e i patrocinatori legali invece il termine può decorrere dalla sentenza passata in giudicato, dall’accordo conciliativo o dalla revoca del mandato professionale. Per gli affari non terminati la prescrizione decorre dall’ultima prestazione.

E tu, hai fatture o parcelle in scadenza?

  1. carla 8 Apr 2011 | reply

    Grazie c’è bisogno di queste informazioni,
    ormai il mercato dei liberi professionisti è una giungla e ci sentiamo sempre di più in balia di veri e propri furti , da parte dei clienti.
    Un saluto Carla

  2. Antonio 21 Ott 2011 | reply

    Grazie delle informazioni, ogni anno dal 2006, si perdono dai 3 ai 4 mila euro.
    In questo periodo si arriva all’assurdo di dover chiedere l’acconto (anche dell’ 80%)in modo da ridurre le spese, altrimenti non operiamo.

    Saluti
    Antonio

  3. Daniel 16 Giu 2012 | reply

    Salve, ho guardato con interesse il sito ed oltre ai complimenti vorrei se possible avere una vostra autorevole opinione in merito ad una questione che mi interessa ed interessa purtroppo un altro collega con il quale da anni, purtroppo, sono in sospeso dei pagamenti.
    Secondo Voi appunto i termini di prescrizione del credito possono essere interrotti dai tempi tecnici di liquidazione delle parcelle (siamo architetti), oppure da un esposto inviato dalla controparte nei miei confronti a seguito di questa richiesta di liquidazione e relativa convocazione della controparte come da regolamento ?
    Grazie anticipatamente, purtroppo come potete immaginare questa lacerante vicenda mi sta a cuore sia dal punto di vista economico ma anche professionale ed umano in quanto ex amico.
    Grazie
    Daniel Platto

  4. avv. Angelo Greco 18 Giu 2012 | reply

    Salve, sig. Daniel. Tento di rispondere io alla Sua domanda, per quanto la trovi un po’ contorta nell’esposizione.

    Il credito dei professionisti si prescrive in tre anni. Questo termine può essere interrotto dal creditore solo attraverso una lettera raccomandata a.r. (o con PEC o con una firma con riconoscimento del debito da parte del debitore) ove si specifichi chiaramente la richiesta di pagamento della somma, nonché la fonte del credito (per es. fattura del…., opp.: attività professionale prestata in occasione di…..).

    Il termine triennale è una “prescrizione presuntiva”, prevista dal c.c.

    Ovviamente i tempi tecnici per la liquidazione delle parcelle da parte del Cons. Ord. non sono cause che sospendono il decorso della prescrizione.

    La invito comunque a consultare il nostro portale dove troverà diversi approfondimenti in tema di professionisti (http://www.laleggepertutti.it).

  5. MIRINA 21 Set 2012 | reply

    Scusate, ma secondo quale norma di legge i crediti provati da fatture commerciali per l’acquisto di merci non destinati a consumatori finali si prescriverebbero in 5 anni? Grazie

  6. merlini bruna 18 Ott 2012 | reply

    domanda,6 anni fà non pagai al commercialista una fattura ,aveva concigliato di non pagare inps ,invece andava pagata così ho dovuto saldare il debito con inps per colpa sua in ritardo ora sollecita il pagamento di tale fattura dopo 6 anni ;preciso che nel 2009 mi mandò una raccomandata con sollecito di pagamento

  7. Domenico 3 Gen 2013 | reply

    Buona sera a tutti, vorrei esporre un quesito, ho chiuso un contratto di telefonia fissa da circa un paio di anni con Fastweb, ad oggi si propone una società di recupero credito (RECUS spa) chiedendomi di pagare una fattura insoluta di marzo 2010, la cosa strana che sui dati riportati dalla società in un specchietto riepilogativo mi scrive che la data di emissione della fattura e del 16/03/2010 e la data della scadenza è il 16/03/2010, praticamente lo stesso giorno. Hanno il diritto di chiedere questi soldi? o è trascorso troppo tempo?

  8. pietro 16 Gen 2013 | reply

    buonasera vporrei sapere se un commercialista può presentarmi parcella per il pagamento di un lavoro svolto ben 4 anni fa. posso oppormi? premetto che all’epoca aveo sollecitato diverse volte per fornirmi una parcella dettagliate con i lavorri svolti per effettuare il pagamente e dato che nessuno mi ha mai risposto avevo considerato la cosa ormai conclusa.

    ringrazio in anticipo

    pietro

  9. daniela annichini 14 Mar 2013 | reply

    buongiorno spiego brevemente il mio problema, nel dicembre 2008 ho rifatto il tetto di casa ho pagato un acconto con annessa fattura e poi a fine anno un saldo lavori con annessa fattura. oggi dopo 4 anni mi arriva un ulteriore fattura di saldo a mia insaputa da parte della ditta esecutrice dei lavori, di un importo di cui io non dispongo. dopo 4 anni questo mi presenta fattura? come mi comporto? e con una fattura di saldo in mano datata 2008? potete darmi delle dritte ?

  10. nicola 15 Ott 2014 | reply

    vorrei chiarimenti sulle possibili vie da percorrere per recuperare il compenso di una parcella professionale di un lavoro di progettazione e direzione lavori ultimato da quattro anni di cui non ho emesso ad oggi fattura per non incorrere nella possibilità di pagare delle tasse senza aver incassato il compenso, trattandosi di committenza privata.
    alcuni mi dicono tre anni dalla chiusura lavori altri tre anni dall’ultimo rapporto di lavoro
    esempio varianti successive,richiesta di agibilità,nuovi permessi a costruire successivo a quello ultimato ma che insistono sempre sullo stesso immobile, ecc..; interruzione dei termini con raccomandata con allegato proforma della fattura;invitare il committente a una ricognizione del debito con sottoscrizione di un documento ecc….

    grazie.

  11. Vito 8 Dic 2014 | reply

    Qualcuno mi sa dire invece dopo quanto tempo vanno in prescrizione le parcelle di visite mediche di strutture pubbliche?

  12. Mari 8 Apr 2015 | reply

    Buongiorno, nel 2008 non avevo pagato una fattura fornitore, oggi aprile 2015 questo mi manda una mail chiedendomi il pagamento entro 10 gg. altrimenti va per via giudiziale,ora chiedo cortesemente, dopo 8 anni hanno ancora diritto a chiedermi questo pagamento? Attendo una vs.gentile risposta il prima possibile
    Grazie mille

  13. tonino 16 Set 2015 | reply

    egr. dott. salvaggio ,
    due quesiti :
    Ho eseguito un lavoro per conto di una azienda pubblica asl . per motivi vari non ho chiesto subito il pagamento della parcella . dopo otto anni circa ho richiesto il pagamento della fattura per i lavori svolti come professionista ( architetto ). Il responsabile del procedimento dell’azienda tramite determina diringenziale , liquida la mia parcella e mi chiede di emettere fattura commerciale. Detta fattura così come da parcella approvata viene protocollata dopo una settimana e mandata alla ragioneria.
    sono trascorsi quasi due anni e la asl non mi ha pagato . Su sollecito effettuato al R.U.P. mi si risponde che la asl è in attesa che la regione mandi i danari per pagare .
    ufficiosamente mi è stato detto che la regione non ha copertura finanziaria.
    pertanto sono giunto alla conclusione di fare il decreto ingiuntivo.
    il 1 quesito è :
    passati otto anni l’amministrazione potrebbe dire che il mio credito è prescritto e pertanto fa opposizione nonostante il credito certificato dalla determina dirigenziale ?

    2 – la fattura è in sospensione:
    devo pagarla se non mi pagano ?
    oppure posso pagare al momento dell’effettiva riscossione ?
    grazie spero in una risposta esaustiva come è nel suo stile
    tonino

    • angelo 6 Apr 2016 | reply

      Buon giorno , nel 2008 non ho pagato 2 fatture ad un fornitore perche il lavoro è andato male,infatti nel 2012 ho dovuto chiudere l,attivita’.oggi nel 2016 ricevo una raccomandata con l’intimazione di pagamento.Hanno ancora ildiritto di chiedermi questo credito? aspetto gentilmente una risposta. Grazie

  14. Sonia 10 Ott 2015 | reply

    Il mio “ex avv.e amico” esattamente 3 anni e mezzo fa quindi giugno luglio 2012 mi ha preparato una scrittura privata e un preliminare di vendita di un attivitá .oggi mi manda raccomandata per chiedere pagamento della prestazione????????

  15. agostino aveta 30 Gen 2016 | reply

    Buongiorno, nel 2006 non avevo pagato una fattura fornitore, oggi aprile 2015 questo mi manda una mail chiedendomi il pagamento entro 10 gg. altrimenti va per via giudiziale,ora chiedo cortesemente, dopo 10 anni hanno ancora diritto a chiedermi questo pagamento? Attendo una vs.gentile risposta il prima possibile
    Grazie mille

  16. Maurizio Pirri 25 Feb 2016 | reply

    Ho ricevuto 2 fatture del 2010 da parte del mio ex commercialista per un importo totale di € 503,87. Ho chiuso la mia attività nel gennaio 2012. Devo pagarle ?

  17. Eva 2 Mar 2016 | reply

    Buongiorno,
    Nel 2008 ho comprato dei mobili da un mobilificio, ho pagato una parte, ma siccome abbiamo avuto dei problemi di montaggio che io ho contestato subito verbalmente.
    Ho avuto vari solleciti per pagare ma solo verbali, la mia risposta è stata sempre tu sistemami il tutto io ti pago.
    Oggi dopo 8 anni mi arriva una raccomandata dal suo avvocato dove mi intima di pagare il rimanente entro 7 giorni, altrimenti va per le vie legali.
    La mia domanda è, può dopo 8 anni e senza nessuna richiesta formale chiedermi ancora i soldi? Ormai è andata in prescrizione? Giusto? Ho letto che senza nessuna richiesta formale questi pagamenti si prescrivono in un anno.
    Se si come mi devo comportare? Devo rio dire o aspettare che mi cita e dover difendermi davanti al giudice?
    Grazie

  18. lilla 11 Mar 2016 | reply

    Buongiorno. La mia domanda è al contrario…
    L’ingegnere che ha seguito le fasi di costruzione della casa dei miei genitori ora chiede il pagamento di quanto dovutogli. Il problema è che tutto parte dal 1985, che noi sappiamo che sono stati effettuati pagamenti da mia madre e che purtroppo lei non può aiutarci perchè malata di Alzahimer. Non ci sono fatture emesse. Era tutto in nero. Ora chiede a mio padre una cifra di 2200 euro.
    Come ci dobbiamo comportare?

  19. lilla 11 Mar 2016 | reply

    Non ho detto che alla richiesta di certi documenti per vendere un appartamento, ha fatto firmare un foglio a mio padre di 78 anni altrimenti non glieli avrebbe dati.
    Attendo una sua gentile risposta e la ringrazio anticipatamente.

  20. Stefano 18 Set 2016 | reply

    Buongiorno,
    I termini di prescrizione valgono anche per gli enti pubblici?
    Nel caso in oggetto un mio conoscente ha una richiesta del comune di pagare la concessione ventennale per il posto nel cimitero di una lontana parente non pagata nel 1993.
    Essendo l’unico degli eredi in vita si sono rivolti a lui.
    Gli è stato richiesto di pagare anche il rinnovo e gli sta bene, ancorché mai richiesto.
    Ma si chiede se la concessione, essendo passati 23 anni, gli possa essere ancora richiesta.

    Grazie per l’attenzione

    Cordiali saluti

    Stefano

  21. Salvatore 29 Set 2016 | reply

    Con un legale, viene concordato per iscritto (su foglio di quaderno) l’impegno di pagamento di una certa somma dovuta e richiesta a fine mandato per un procedimento. Il pagamento della parcella viene concordato sia dal legale che con il cliente in rate mensili. L’importo mensile concordato al momento del pagamento è annotato di volta in volta dal legale sul foglio di quaderno del cliente (con data e firma). Il cliente dopo aver pagato per alcuni mesi la rata concordata ha interrotto il pagamento. A distanza di 3 anni e mezzo dalla data dell’ultimo pagamento, è giunta una raccomandata da parte del legale ove intima a saldare il debito. In questo caso, visto che è trascorso abbondantemente il termine di tre anni dall’ultima rata pagata e che nel frattempo non sono pervenute raccomandate o altro che sollecitasse il pagamento della somma residua, si può parlare di intervenuta prescrizione e che nulla più è dovuto al legale??? Grazie, Cordiali saluti.

  22. Lorenzo 7 Nov 2016 | reply

    Salve a tutti avrei bisogno di un consiglio, spiego: mi padre ha acquistato nel 1970 una casa dallo IACP (Ist. Autonomo Case Popolari) un appartamento, dopo 30 anni di mutuo ha concluso i pagamenti nel 2000. Ora però la società che è subentrata allo IACP, credo si chiami ARCE manda a mio padre una lettera dove richiede il pagamento di oneri e rendicontazione non pagati dal 1985 fino al 1995 che mio padre non pago perché lo stesso istituto IACP non ha mai prodotto e spedito via posta. Le rate del mutuo all’epoca erano di 18000 lire di rata e circa 3200 lire di spese oneri e rendiconto fino al 1983. Poi con gli anni le spese di rendiconto sono progressivamente fino ad arrivare al costo di 22500 lire dal 1996 al 2000. Dal 1996 al 2000 mio padre pago regolarmente le quota degli oneri ; poiché insieme ad altri condomini inviarono una lettera allo IACP ove si richiedeva il consuntivo della rendicontazione degli oneri .
    Lo IACP rispose ce quelle spese di oneri andavano pagate. però lo IACP continuò a non fornire nessun rendiconto e tutto ora non fornisce nessun rendiconto.
    Nel 2006 mio padre viene convocato presso gli uffici dello IACP e gli chiesero di portare gli ultimi 5 anni di documentazione delle rate mutuo pagate ed il contratto di acquisto dell’immobile. Ora dopo 10 anni gli mandano una lettera dove lo IACP gli comunica che a seguito di controlli non risultano pagati gli oneri dal 1985 al 1995 pari ad un importo di 509€ più 630€ di interessi di mora.

    Ho due quesiti da porvi, il 1° dopo tutti questi anni si possono applicare i termini di prescrizione del credito?

    2° Data la loro lentezza burocratica nell’effettuare i conteggi posso presentare reclamo sull’applicazione degli interessi di mora (10 anni)?

    in attesa di una vostra risposta,
    Saluti

    Lorenzo

  23. Emilio Ferri 21 Nov 2016 | reply

    O ricevuto sabato 19 novembre 2016 una raccomandata da un legale che mi aveva seguito una pratica nel 1997 con pagata la sua prestazione , dopo 19 anni mi a chiesto di nuovo di saldare tale pratica , dopo tutti questi anni non riesco a trovare la ricevuta perchè io ogni 10 anni faccio pulizia della documentazione di ricevute e quant’ altro.

    Saluti Emilio

  24. CARMELO SAIA 28 Nov 2016 | reply

    Le visite fiscali effettuate a lavoratori dipendenti da pubblici uffici vanno in prescrizione? E se si dopo quanto tempo, grazie

  25. Marco Martini 21 Dic 2016 | reply

    Buongiorno.
    Ho appena ricevuto la sentenza negativa per un credito verso una paziente. Il giudice di pace ha detto che è prescritta. Ma le testimonianze che affermano che il saldo è stato chiesto con sms e telefonate ( sms con risposta da parte della paziente che diceva che sarebbe passata) non interrompono la prescrizione? Grazie

  26. Clementina Guerriero 30 Gen 2017 | reply

    Buonasera ho appena ricevuto una mail dell agenzia GEST IN/ENI dove mi chiede il pagamento di una fatt. di 315,00 , il periodo di riferimento è del 05/04/02011 con scadenza il 21/10/2013..
    Potrei non pagare? e a cosa vado incontro?
    Grazie

  27. fabio 3 Apr 2017 | reply

    buonasera, ho ricevuto oggi una lettera dall avvocato del mio ex commercialista( avendo chiuso attività il 31/12/2012) dicendomi che devo pagare delle fatture datate 2013 e 2014 + mora, senza averle mai ricevute . dopo quanto tempo vanno in prescrizione? grazie

  28. simona 19 Apr 2017 | reply

    ho ricevuto dagli eredi di un avvocato proposte di note per attività svolte dallo stesso dagli anni 1997 al 2011. personalmente durante gli incontri gli chiedevo di sistemare i conteggi, nel frattempo ricevevo regolari fatture per altre posizioni aperte regolarmente
    quietanzate.
    sono andate in prescrizione? le devo pagare, grazie

  29. Michele 18 Mag 2017 | reply

    Se dovessi emettere una fattura ed inserire il termine entro il quale deve essere pagata ad esempio entro 30 gg, chiedo quale siano i riferimenti normativi, da richiamare, ai quali attenermi che definiscono tali termini, inerentemente la parcella di un libero professionista.
    Grazie

  30. Patrizia 1 Giu 2017 | reply

    Ho fatto fare una ristrutturazione della casa ad una impresa.
    Mi ha fatturato 44.000 euro che ho pagato.
    Ora a distanza di 5 anni mi dice che il lavoro che ha svolto è superiore all’importo delle fatture e vuole ancora 20.000 euro… non c’era nessun contratto scritto.
    Può far valere qualche credito?

  31. Daniela 8 Giu 2017 | reply

    Buongiorno, il mio ex commercialista, alla mia disdetta, ha avuto la pretesa di informarmi che ho indietro dei pagamenti, presentandomi un consuntivo degli anni passati.
    Premetto che ho pezze giustificative degli anni passati come rid e assegni che giustificano il pagamento come da contratto. Mi ha chiuso tutti gli anni senza mai dirmi niente o una lettera scritta. Non ho nemmeno fatture sue con le pretese chieste o note proforma. Il punto sta che ho fatto verificare ad un professionista il mio contratto e le voci che ho pagato, risultano nel suo consuntivo non pagate. Mi ha portato dal giudice di pace, dove ho perso la causa, senza che il giudice leggesse nel dettaglio a debito e a credito. Ora io mi trovo a dover pagare un sacco di soldi per fatture mai emesse. Ora sto facendo ricorso.

  32. INFO 26 Giu 2017 | reply

    esempio: chi non ha emesso la fattura sebbene sia stato pagato, entro quando si prescrive il diritto di richiederla e le relative sanzioni a carico di chi?

  33. PAOLO 6 Lug 2017 | reply

    Salve, un mio amico ha acquistato un computer nell’anno 2009 con fattura al 4% essendo disabile, ora la societa’ venditrice gli chiede il pagamento, riscontrando dopo otto anni la fattura non pagata, ,a tutto è avvenuto in modo corretto e adesso però non trova la fattura che deve fare, dato che chiedono il pagamento e i relativi interessi ?

  34. Marco Finazzi 15 Lug 2017 | reply

    Buongiorno, ho ricevuto in settimana delle fatture del commercialista del 2013/2014…dicembre 2014 l’ultima… fatture mai ricevute prima.
    C’è una tempistica massima nella quale può richiedere il pagamento?!
    Grazie marco

  35. Marzia 11 Ago 2017 | reply

    L’impresario edile dopo aver detto che avrebbe fatto una ristrutturazione completa di appartamento, ha iniziato a chiedere extra e non ha neanche portato a termine i lavori secondo quanto scritto nel preventivo da lui firmato. Essendosi rivelato persona falsa, rancorosa, si è cercato di por termine pagando: ha emesso una fattura per fine lavori. Qualche mese dopo ha emesso nuova fattura, e, questa volta, esasperati, abbiamo mandato tramite avv. una contestazione, alla quale non ha risposto. Cosa dobbiamo fare, dovendo rendere abitabile una casa che ha lasciato in pessime condizioni?

  36. Letizia 9 Set 2017 | reply

    Buongiorno dopo 7 anni l avvocato a cui avevo chiesto x mail un consiglio riguardo un incidente stradale,mi manda una r/r con una parcella pari a 470euro. Dicendo che per dar seguito alla mia richiesta ha dovuto subire dei costi.
    Debbo pagare la parcella professionale Dopo 7 anni e senza aver firmato nessun mandato?
    Grazie per l eventuale risposta

  37. patrizia 24 Nov 2017 | reply

    Buonasera, chiedo se un avvocato che non ha emesso nessuna fattura dal 2009 ad oggi 2017 ed in più ha gonfiato gli onorari sommando 2 volte contributi e tasse e per i quali ho pagato l’80% di quanto richiesto – chiedo se ha ancora diritto a chiedere altro denaro, pur sapendo che ha chiesto anche quanto non dovuto perchè gli ho fatto rifare i conti dall’associazione consumatori – vorrei denunciarlo alla guardia di finanza

  38. Elisabetta 7 Feb 2018 | reply

    Buongiorno, stamattina mi ha chiamato un ristorante chiedendo il saldo di alcune fatture di marzo 2012 (parliamo di circa € 300,00) .
    In effetti dopo aver perso tempo a cercare queste fatture risultano da pagare.
    Cosa faccio? L’etica mi dice di pagarle , ma la legge cosa dice? Il ristorante non ha mai chiamato ne sollecitato in questi 6 anni.
    Grazie per le eventuali informazioni.

  39. luigi 26 Mar 2018 | reply

    mi e stata emessa una boletta di conguaglio enel gas anno 2008-2009, la faturra e stata emessa in data 31-3-2018 9 anni dopo

  40. Nila Meoni 4 Apr 2018 | reply

    Buonasera le pongo un quesito ho chiuso il contratto con Sky nel 2017, pochi giorni fa mi scrive un agenzia di recupero crediti dicendomi che Sky le ha ceduto un mio debito del 2012 addirittura di 90 euro. Perché Ski non me l’ha fatto pagare prima? Posso io non pagarlo? La ringrazio anticipatamente della sua gentilezza

  41. Maria Pia 23 Lug 2018 | reply

    Buonasera il mio commercialista non ha mai voluto essere pagato in quanto mio amico, ora visto che abbiamo litigato ha pensato di inviarmi la parcella emettendo fattura X le dichiarazioni dei redditi effettuate dal 2013 a oggi, può o devo pagare solo quelle degli ultimi 2 anni ?

  42. paolo 31 Ago 2018 | reply

    Buona sera, ho effettuato una indagine strumentale presso una nota clinica romana che doveva essere a totale carico della mia assicurazione (prestazione diretta) dopo 7 anni mi scrivono che la mia assicurazione non li ha mai pagati e ora pretendono 1600€ da me. Durante tutti questi anni nessunono (ne assicurazione ne casa di cura) mi ha mai scritto o telefonato. Cosa dovrei fare? Grazie.

  43. ho ricevuta una richiesta di pagamento di una fattura commerciale di Johnson & Johnson datata 12/04/2012 ritengo di averla pagata, ma non ritrovo documentazione al riguardo. volevo sapere se è andata in prescrizione. grazie

  44. agatino 25 Dic 2018 | reply

    il giudice mi ha sentenziato dicendomi che le parcelle per prestazioni professionali dopo tre anni vanno in prescrizione pero’ parlava di minicredito vorrei sapere a quanto comporta questo mini credito??????????’ grazie

Lascia un Commento

reset all fields

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.