Gestione Cash Flow

Dottore perchè la mia azienda produce utili ma mi ritrovo senza un soldo in tasca?
Spesso mi trovo a rispondere a questa o a simili domande.

Da sempre e soprattutto oggi con l’attuale crisi economica che imperversa, le aziende e gli studi professionali devono fare i conti con i ritardi nei pagamenti dei propri clienti. Oggi vengono concesse eccessive dilazioni di pagamento e i clienti nonostante vengano concesse queste dilazioni, pagano in ritardo le fatture e cosi l’erosione del cash flow diviene un problema serio in ogni organizzazione aziendale e professionale.

Questa situazione danneggia la liquidità nelle casse di qualsiasi organizzazione aziendale che comunque deve far fronte agli approvviggionamenti delle scorte di magazzino, all’acquisto delle attrezzature, al pagamento del personale dipendente e cosi via nel caso di un’azienda e anticipi dei costi di gestione nel caso di studi professionali.

Dichiarazioni dei Redditi degli Italiani

L’articolo di oggi nasce dal condividere con te che stai leggendo questo articolo una piccola curiosità.

Ho appreso, leggendo i principali quotidiani economici che il Dipartimento delle Finanze ha reso noti i dati sulle Dichiarazioni dei redditi degli italiani dell’anno 2007 (cioè presentate nell’anno 2008).

E’ emerso dai dati pubblicati che in base alle dichiarazioni del 2008 la maggioranza degli italiani dichiara un reddito di circa 15 mila euro: un italiano su due!!!!!

Solo lo 0,2 per cento degli italiani dichiara invece più di 200 mila di reddito!

Quali sono le tue considerazioni a riguardo? Cosa ne pensi?

Prova Documentale in Originale

L’esibizione di copie fotostatiche delle fatture di acquisto NON costituisce prova documentale in tema di accertamento del reddito di impresa.

Con la Sentenza n. 4502 del 25 febbraio 2009, infatti la Corte di Cassazione è intervenuta stabilendo che la disposizione dell’articolo 22 del D.P.R. 600/1973 costituisce norma derogatoria dell’ordinario regime civilistico delle prove documentali in merito all’equiparazione fra originale e copia della quale non sia contestata la conformità.

L’obbligo di conservazione degli originali delle fatture NON può dunque essere ovviato mediante esibizione di copie fotostatiche oppure faxate in assenza di idonea giustificazione da parte del contribuente per l’indisponibilità dell’originale.

Investimenti in Beni Rifugio

Sembra che in tempi di crisi le preferenze degli investitori cambino davvero!!!

E’ quello che è emerso da una lunga chiacchierata che ho avuto con un amico che di professione è un consulente finanziario: la gente oggi investe meno in polizze e derivati, sostituendoli con beni quali l’oro, i gioielli e i beni artistici (oggetti di lusso, d’arte, quadri e opere di varia natura).

Tutti questi beni sono considerati beni rifugio e chi li ha preferisce tenerseli in attesa di … tempi migliori per venderli!

Modelli RED pensionati

Oggi ti ricordiamo che il decreto Milleproroghe prevede la sospensione della prestazione collegata alla pensione percepita, a partire dal mese di ottobre, nel caso di mancata presentazione del modello RED.

Ma cosa è il modello RED?

Il modello RED è il modulo per comunicare all’INPS, INPDAP o ENPALS i dati reddituali al fine di consentire la verifica del diritto all’integrazione della prestazione previdenziale.

Il pensionato che riceve dall’INPS la richiesta di comunicazione dei dati per il Modello RED deve recarsi da un soggetto abilitato alla certificazione del Reddito che sia convenzionato con l’INPS stesso (CAF ed altri soggetti) per la verifica dei dati da comunicare e la compilazione della modulistica necessaria.

Dichiarazioni dei Redditi 2008 – riepilogo termini di pagamento

Mancano ancora pochi giorni (31 maggio 2009) per presentare ai CAF e ai consulenti i documenti per predisporre il modello 730/2009 per la denuncia dei redditi dell’anno 2008, per dipendenti e pensionati.

Facciamo allora una breve sintesi ed un riepilogo dei termini di pagamento.

Per le dichiarazioni Unico 2009 il termine per il pagamento delle tasse è fissato al 16 giugno mentre per Unico 2009 per i contribuenti soggetti a studi di settore è previsto il pagamento delle tasse al 16 luglio senza l’applicazione degli interessi dello 0,4% (il decreto è ancora in fase di elaborazione quindi bisognerà attendere l’ufficialità).

NEWER OLDER 1 2 47 48 49 56 57